AL VIA LA RIEVOCAZIONE STORICA 2021 DELLA “COPPA MILANO-SANREMO” CON LA SFILATA INAUGURALE SULLE STRADE DEL CAPOLUOGO LOMBARDO


Con il ritrovo degli equipaggi e le verifiche tecniche all’Autodromo Nazionale Monza oggi ha preso il via la “tre giorni” della XII Rievocazione Storica della Coppa Milano – Sanremo.

La corsa automobilistica più antica d’Italia per la prima volta nella sua storia apre il Campionato Italiano Grandi Eventi 2021 di ACI Sport che, riservato alle gare di regolarità classica, comprende anche la Coppa d’Oro delle Dolomiti, il Gran Premio Nuvolari e la Targa Florio Classica. All’evento sono state ammesse le vetture costruite dal 1906 al 1976, munite o di passaporto F.I.V.A, o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca; nella regolarità turistica si sono invece iscritte le vetture di interesse storico costruite dal 1906 al 1990.

Nel pomeriggio gli ottanta equipaggi si sono trasferiti a Milano per la parata inaugurale lungo le vie del centro, con partenza dalla sede dell’Automobile Club Milano.

“La Coppa Milano-Sanremo venne organizzata per la prima volta da Automobile Club Milano nell’aprile del 1906. 115 anni dopo siamo orgogliosi di rinnovare la tradizione e di ospitare davanti alla nostra sede la rievocazione storica”, afferma Geronimo La Russa, presidente di Automobile Club Milano.

Domattina, venerdì 7 maggio, alle 7:30, da piazza XXV Aprile, è in programma la partenza ufficiale della gara. I 700 chilometri di percorso si snoderanno attraverso Lombardia, Piemonte e Liguria: cornice della prima tappa il suggestivo scenario delle Langhe. Ripercorrendo la celebre “Ruta” e passando per Rapallo gli equipaggi arriveranno quindi a Portofino dove si svolgerà un défilé riservato alle auto partecipanti nell’affascinante contesto della Marina di Portofino.

Sabato 8 maggio sarà il giorno decisivo: le vetture dovranno sostenere le ultime prove speciali. Dopo la ripartenza da Rapallo gli equipaggi percorreranno il centro di Genova fino a Piazza De Ferrari, affronteranno le insidiose curve del Passo del Turchino, del Passo del Faiallo, del Colle d’Oggia e del Melogno per poi concludere le prove cronometrate all’interno del Circuito di Ospedaletti. La gara terminerà a Sanremo con la sfilata in Corso Matteotti a cui seguiranno le premiazioni. Tra i trofei da assegnare c’è il premio messo in palio da “Via!” il magazine di Automobile Club Milano. Consiste nella scultura di una Alfetta 159 di Formula 1 degli Anni Cinquanta, realizzata dall’artista Beatrice Di Bitetto, che verrà consegnata dalla giovane imprenditrice Cecilia Trevisini.